LA DIFFERENZA TRA IL MURATORE E L’ IMPRESARIO

Sempre più spesso queste due figure impresario e il capo muratore negli anni passati venivano interpretatati da un’ unica figura fisica, dando vita a piccoli a fraintendimenti e incomprensioni. Vediamo in questo post se è possibile fare chiarezza e soprattutto per capirne i diritti e doveri diogni responsabilità delle figure sopraindicate.

DEFINIZIONE MURATORE: Colui che costruisce nella pratica operaio edile che provvede alla posa in opera dei materiali da costruzione. Mediante le sue attrezzature .PUNTO.Risultato immagine per immagini muratore

E il punto che e stato fatto pocanzi non è un dettaglio ma una cosa molto importante

 

DEFINIZIONE IMPRESARIO persona che  mediante le sue capacità organizza coordina le varie figure professionali ,facendo superare le varie difficoltà. la suddetta persona  è a conoscenza di tutte le metodologie costruttive delle varie figure (elettricista idraulico termotecnici…)facendo da tramite tra esse.Egli commissiona il lavoro, econoscendo i vari fornitori  e la metodologia dei lavori è in grado di scegliere con accuratezza la ditta più indicata per il conseguimento di quel particolare obbiettivo. E soprattutto è e in grado di prevedere i problemi prima che accadano.Risultato immagine per immagini impresario edile

Non ci vuole un genio a capire che sono due definizioni molto differenti .
già dalle immagini appena citate si capisce la differenza tra la prima figura (più incentrata sulla manualità)
la seconda sul coordinamento .ossia la perona che mette l’ olio negli ingranaggi.

Risultato immagine per immagini ingranaggi
Spesso al giorno d’ oggi sia che si tratti di recupero conservativo piuttosto che di una ristrutturazione il proprietario di casa vuole entrare in azione egli stesso, svolgendo la direzione dei lavori dell’ impresa

  • CHIAMANDO EGLI STESSO I VARI PROFESSINISTI: senza capire le varie specializzazione delle varie categorie, ma affidandosi a nepotismo piuttosto che a amicizie
  • FACENDO I PREZZI DELLE FORNITURE E DEI CONTRATTI: vedendo la voce appena citata pocanzi ci si affida non ai numeri e alla formazione di un contratto con date e grafico e progettazione, ma affidandosi all’ emozione del momentanea.
    non sempre è il prezzo minore quello più conveniente. ANZI MAI
    in primis bisogna saper leggere il contratto totalmente e capirne le varie postille.e se mancano delle voci bisogna essere in grado di chiedere spiegazioni di quelle mancanti.
  • DANDO ORDINI SCORDINATI LOGISTICAMENTE: non essendoci l’ impresario, che fa da mediatore tra ,le varie figure si colpevolizzano a vicenda per capire quale compito di uno e quale dell’ altro per esempio a chi spetta la pulizia dei residui dell’ elettricista di chi è la colpa di un ritardo se l’ appartamento va consegnato in una data questi sono piccoli esempi ma c’ e ne sarebbero infinite
  • E GLI STESSI ORINI DIMENTICANDO DI CONTABILIZZARLI

Come è facile capire, svolgere queste mansioni di coordinamento svolte nella maniera giusta finalizzata allo scopo ha un costo.Per legge l’ impresario deve farsi pagare se non vuole incorrere in problematiche fiscali. Infatti per legge non è possibile chiamare una prestazione pagarla 1000 e farla pagare la stessa cifra al  committente, bensì va dal 10al 40 cento di incremento salvo incorrere nel database della guardia di finanza per riciclo di soldi.

ps non mi sembra il caso

Ma la problematica più grossa (mettendo il caso si sia messo a posto )avviene un secondo momento ossia quello delle GARANZIE. Facciamo un esempio: dopo un annetto dai lavori salta corrente perché qualcosa non è stato eseguito correttamente . avere fatto da se chiamando un elettricista fai da te , comprato voi il materiale  fa perdere il diritto alla garanzia decennale che sia il professionista e l’ assicurazione impresa vi avrebbe coperto. ps il lavoro andrà rifatto comprensivo di muratore e quant’ altro e soprattutto l’ IMPRESARIO. C E’ SEMPRE UN MOTIVO PER QUI LE COSE VANNO FATTE IN UN DETERMINATO MODO.

 

Mi sembra di poter leggere nelle vostre menti in questo momento e la palla magica mi fa vedere qil parto dei vostri pensieri inerenti il mio articolo .eccolo che appare del tutto ma c’ è il direttore lavori l’ architetto il geometra il responsabile sicurezza.

Vi assicuro una cosa quando ci sono i veri problemi  le sopracitate categorie sono le prime che troveranno un faldone di scuse e scaricabarili .

Al contrario l’ impresario sarà tenuto a trovare il colpevole e mettere a posto il guaio presentatovi.se egli tenterà di scaricare il barile tramite un legale avete il Caprio espiatorio. In caso contrario auguri .

Spero di esservi stato utile.